Mercatino Franchising raddoppia l’impegno ecologico durante la SERR

Anche quest’anno Mercatino Franchising, già partecipe alle scorse edizioni della Settimana Europea per la Riduzione Dei Rifiuti e di Let’s Clean Up Europe, conferma la sua adesione alla SERR. A testimonianza dell’ormai consueto coinvolgimento della catena alla campagna di comunicazione ambientale europea si intensifica il numero di azioni a tutela dell’ambiente.

Per l’edizione 2016 Mercatino Franchising ha presentato azioni molto diverse tra loro e rivolte a pubblici eterogenei, la grande novità di quest’anno riguarda la possibilità per tutti i comuni aderenti alla SERR, e non, di aderire in forma totalmente gratuita e senza alcun onere per l’amministrazione ad un protocollo d’intesa per l’avvio della sperimentazione sul calcolo dell’impatto ambientale del riutilizzo.

mercatino

Un protocollo per ridurre le tasse

Il Protocollo già siglato tra la Città di Torino e Rete ONU (Rete Nazionale Operatori dell’Usato) punta a riconoscere una riduzione della TARI (Tassa Rifiuti) ai cittadini virtuosi.

Dai primi giorni della SERR una comunicazione inviata a tutti gli affiliati informerà con consigli pratici come ridurre i rifiuti sul luogo di lavoro. Durante tutta la “Settimana” il sito ed i profili social della Mercatino Franchising informeranno gli utenti sulle attività utili alla prevenzione dell’impatto ambientale.

Inoltre, nei mercatini della catena, una locandina comunicherà la quantità di oggetti riutilizzati nel mese di ottobre al fine di sensibilizzare la clientela all’acquisto di oggetti usati piuttosto che nuovi. Saranno oltre 170 i mercatini che diffonderanno la buona pratica del riuso.

Redazione

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *