È meglio la falce o il pannello?

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Flavio Gotta ha detto:

    Mi stupisco sempre come l'uomo sia passato dal concepire la natura come matrigna (di leopardiana memoria) a corpo inerte da sfruttare per ottenere vantaggi economici in tutti i modi possibili. Le idee trasformano la visione della realtà, facendoci dimenticare il suo senso originario (che credo scorretto in entrambe i casi).
    Discutere del fotovoltaico installato a terra è come dibattere se sia giusto fare figli per avere dei reni da vendere ed aumentare il PIL!!! Anche di reni ce n'è in sovrappiù, per vivere ne basta uno!!! Che senso ha tutto ciò?
    So di esagerare ma l'uso di terreno fertile per mettere cemento, pannelli, catrame… a solo scopo speculativo (senza gli esorbitanti incentivi poco si muoverebbe) è come estirpare una parte viva di noi, anche se superflua, per avere una buona resa economica. Questa mattina leggo una notizia su http://www.edilportale.com/news/2011/01/risparmio-energetico/dlgs-rinnovabili-nuove-proposte-di-modifica-dalle-associazioni_21173_27.html
    dove mi viene detto che le associazioni ambientaliste sono contro la limitazione di installare fotovoltaico a terra.
    Non se ne esce più!!
    Credo che il problema rimanga la “mentalità speculativa” che contraddistingue la nostra epoca: fare più soldi possibili con il minimo sforzo (già ai tempi della scuola i “migliori” erano quelli che senza studiare prendevano i voti alti).
    E' banale la riflessione, ma tutte le volte che la applico alle contraddizioni dello sviluppo sostenibile mi sembra una buona chiave di lettura.
    Dietro a “più lavoro, più occupazione, più PIL” c'è sempre la corsa impazzita dell'accumulo che dimentica la logica per cui le cose sono state create.
    Se la comunicazione ambientale corre dietro ai finanziamenti per poter esistere rimarrà asfittica, le idee “ambientali” chiedono sobrietà e logica “naturale”, non artifizi commerciali. E se la comunicazione (così come la produzione, il commercio….) non ha un'idea forte da trasmettere, sappiamo bene che fa poca strada. Anche quando ci vogliono far credere il contrario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.