#iosonoambiente entra nel vivo: al via la campagna di sensibilizzazione sulle spiagge

La campagna #iosonoambiente entra nel vivo con la sensibilizzazione in spiaggia. È quanto fa sapere il Ministero dell’Ambiente attraverso una sua nota. La campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono della plastica in mare inizia il 5 agosto da Sabaudia (LT) e si tratta del primo appuntamento di un calendario che vedrà alcune spiagge d’Italia interessate per tutto il mese di agosto. Il calendario è stato reso noto sul sito dei Carabinieri Forestali e le Capitanerie di Porto, enti con i quali il Ministero sta collaborando per la diffusione dell’iniziativa.

Sono previsti più di 35 spazi dislocati in tanti luoghi marini, mete turistiche d’eccellenza nell’estate italiana. Plastica, rifiuti vari e incendi mettono in pericolo gli ecosistemi marini e minano la nostra salute: ognuno di noi può avere un ruolo cruciale nella tutela delle spiagge e in generale della natura, anche durante le vacanze.

Dalle più suggestive spiagge dello stivale come il Poetto in Sardegna, San Vito Lo Capo e lido di Noto in Sicilia, il Gargano e il Salento in Puglia, ai lidi della Romagna, Toscana e del Conero nelle Marche, gli esperti dell’ambiente, Carabinieri dei Raggruppamenti Biodiversità, Parchi e Reparto CITES insieme alle Capitanerie di Porto saranno a disposizione per illustrare le peculiarità dell’habitat marino, con attività di educazione ambientale divertenti e curiose per scoprire cosa può fare ogni cittadino per difendere il proprio ambiente.

«Iniziamo dalle vacanze a essere plastic free», esorta il ministro Sergio Costa. «Una volta compromessa la risorsa mare – prosegue il ministro – non sarà più possibile rinnovarla. Chiedo a ogni cittadino di essere al nostro fianco a tutela della natura e del pianeta terra. #iosonoambiente – prosegue – non è solo uno slogan, ma un modo di essere, a partire dal vivere plastic free. Iniziamo a modificare i nostri comportamenti proprio dalle vacanze al mare».

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *