Ri-scatti della Terra

di Lorenzo Caiazzo

Ti piacerebbe vincere un weekend per 4 persone in un agriturismo? Vuoi iniziare a farti conoscere nel panorama della fotografia ambientale?

La Regione Piemonte, nell’ambito del Piano di Comunicazione del Programma di sviluppo rurale 2007-2013, apre il bando per la prima edizione del concorso fotografico Ri-scatti della terra. Questo concorso vuole coinvolgere tutti gli appassionati di fotografia col proposito di rappresentare attraverso le immagini, i cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo dell’agricoltura. Numerosi i premi: il vincitore si aggiudicherà infatti un weekend per 4 persone in un agriturismo in una meta a sua scelta tra quelle presenti nell’elenco regionale delle fattorie didattiche del Piemonte. Ci saranno altri premi fino al quarto classificato.

L’agricoltura oggi non è più solo produzione e conversione di prodotti, ma è un settore economico vitale e in forte evoluzione che compete sui mercati globali, ed essendo inoltre una componente nodale della tutela del territorio e delle sue risorse ambientali, è promotrice di opportunità socio-culturali e ricreative. Il bando Ri-scatti della terra ne è un tipico esempio.

Al concorso possono partecipare tutti i cittadini senza distinzioni di nazionalità età, o sesso. Gli scatti che i concorrenti sono chiamati a inviare, devono avere come oggetto temi in linea con le priorità fissate dalla politica di sviluppo rurale (per esempio: l’innovazione tecnologica in agricoltura o l’agricoltura sostenibile).

Ogni concorrente può presentare fino a un massimo di 5 fotografie, distribuite liberamente in una o più delle 8 categorie del concorso, e il territorio oggetto degli scatti deve essere esclusivamente il Piemonte. I concorrenti che prevedono di partecipare al concorso devono iscriversi compilando il suddetto modulo scaricabile dal sito www.riscattidellaterra.com. (Entro e non oltre il 15/11/2012, il termine ultimo per la consegna del materiale fotografico è invece fissato per il 20/11/2012)

Lo sviluppo di un’opportuna strategia d’informazione e di comunicazione è il punto di partenza del successo delle politiche e delle iniziative dell’Unione Europea. Il caso del Piano di Comunicazione del Programma di sviluppo rurale 2007-2013, è la migliore esemplificazione di questa strategia di comunicazione, perché si propone di presentare sia agli addetti al settore che ai cittadini interessati, i grandi temi e le nuove sfide dell’agricoltura di oggi e di domani.

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *