Centro di Documentazione Ambientale

Il progetto

La crisi ambientale è ormai un dato di fatto ampiamente riconosciuto dalla maggior parte della comunità scientifica. Stiamo infatti assistendo quotidianamente a fenomeni naturali problematici, aggravati da alcune attività umane come il disboscamento, l’eccessiva industrializzazione, un consumismo sfrenato, lo spreco di risorse fondamentali per lo sviluppo della vita sul pianeta Terra, come l’acqua. Le conseguenze sono ormai note: cambiamento climatico, desertificazione, eventi meteorologici estremi, inquinamento, perdita di biodiversità ecc.

Per cercare di arginare questa fragile situazione ecologica occorre un cambiamento di paradigma sociale, economico e politico, oltre che mentale. Per questo motivo, sta assumendo sempre più importanza il ruolo di ricercatori e cittadini impegnati nel campo della sostenibilità ambientale.

In questa prospettiva, è chiaro quando sia indispensabile la consapevolezza della portata dei rischi che la società attuale sta correndo. Per prendere coscienza della questione servono però strumenti adeguati, che ci permettano di conoscere e comprendere la necessità dell’equilibrio con la natura, in modo da passare concretamente all’azione.

In questo senso giocano un ruolo essenziale l’informazione, la comunicazione, l’educazione e la formazione ambientale, specialmente dei più giovani, che sono il futuro dell’umanità. Bisogna che l’intero sistema scolastico fornisca sin da principio una solida conoscenza scientifica e umanistica sul rapporto tra uomo e natura, mediante attività sia teoriche che pratiche. Da parte loro, studenti e studentesse sono tenuti ad aggiornarsi sull’evoluzione dei cambiamenti in atto sul nostro pianeta.

 

Nasce da tali presupposti la volontà di aprire al pubblico le porte (reali e virtuali) di un Centro di Documentazione Ambientale che fornisca materiali e documenti sia testuali che audiovisivi, utili per approfondire le ricerche in materia ecologica. L’idea del Centro nasce proprio dall’esperienza personale maturata dagli studenti universitari in occasione della scrittura della tesi di laurea, durante la quale si dimostrano di notevole aiuto strutture del genere per reperire fonti bibliografiche di letteratura scientifica.

L’ambiente è diventato un tema assolutamente trasversale, che gioca da perno su cui ruotano discipline specialistiche un tempo solitamente divise: scienze naturali, economiche, mediche, della comunicazione, sociologia, architettura, giurisprudenza, filosofia ecc. Per tale ragione, documenti di carattere ambientale rivestono un’importanza strategica per costruire una formazione eclettica e – prendendo a prestito proprio un termine e un concetto tipico dell’ecologia – “resiliente”.

 

Il centro di documentazione ambientale offre la possibilità a studenti, docenti, educatori o semplici cittadini la possibilità di accedere a contenuti di prim’ordine, consultando testi o filmati utili per conoscere e approfondire i temi in oggetto. In concreto, si tratta quindi di una biblioteca-emeroteca-videoteca che fornisce al pubblico un catalogo di saggi, rapporti e riviste tematiche, oltre a materiale in formato VHS, CD e DVD, inerenti le tematiche ambientali.

 

Esempi di materiali presenti:

  • Saggi teorici e divulgativi a tema ambientale (di alcuni anche più copie)
  • Atti di convegni e seminari, annuari, banche dati, cataloghi, guide sulla gestione dei rifiuti
  • Studi, ricerche, tesi di laurea di argomento ecologico
  • Pubblicazioni ministeriali di settore
  • Manuali, monografie e strumenti didattici specialistici (scienze mediche e naturali)
  • Raccolte di riviste (anche in lingua inglese e francese)
  • Videocassette, DVD e CD per PC su progetti di sostenibilità ambientale
  • Archivio dedicato alla grande alluvione che colpì nel 1994 la città di Alba e il territorio oggi riconosciuto come patrimonio dell’umanità dall’Unesco, a causa dell’esondazione del fiume Tanaro.

Servizi

  • Consultazione in loco dei documenti: testi, videocassette, CD o DVD
  • Prestito per utenti singoli o classi
  • La biblioteca circolare – BOOK SHARING“Svolta pagina e passa parola! I libri sono risorse, non rifiuti. Non buttarli via: scambiali e fai girare la lettura. Ecco la biblioteca circolare per il recupero di libri attenti all’ambiente”.

Via Santa Margherita 26, Alba (CN) – II piano. Per informazioni: segreteria@envi.info

Sarà possibile accedere ai servizi sopra elencati a partire dal 5 Febbraio 2018, il lunedì e il venerdì dalle ore 14 alle 17,30, previa richiesta di appuntamento via email.

RASSEGNA STAMPA

DATA TESTATA TITOLO LINK
18/12/2017 La Stampa Alba, apre il centro di documentazione
15/12/2017 Cuneodice.it

Ad Alba il nuovo Centro di Documentazione Ambientale di AICA

https://www.cuneodice.it/eventi/alba-e-langhe/ad-alba-il-nuovo-centro-di-documentazione-ambientale-di-aica_11521.html
 07/12/2017  Altritasti.it Ad Alba nasce un nuovo centro di documentazione ambientale  http://www.altritasti.it/index.php/altritastinews/3326-ad-alba-nasce-un-nuovo-centro-di-documentazione-ambientale
20/12/2017
LaStampa L’inaugurazione        dell’archivio “green” http://www.lastampa.it/2017/12/20/edizioni/cuneo/linaugurazione-dellarchivio-green-dwQsvMefNWEaMshFfAxiEM/premium.html

 

Condividi!