Premiati a Bruxelles i vincitori della SERR 2015!

Giovedì 11 maggio, a Bruxelles, sono avvenute le premiazioni legate alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2015 (#SERR2015, #ewwr2015). Tra gli italiani sono risultati vincitori “Il Formicaio” (@ilFormicaio) di  Lecce e le “Mamme In Comune” di Paternò. La prima è un’associazione di promozione sociale ed educazione ambientale che si definisce «resiliente per natura» e che, all’insegna dell’economia del dono, ha dato vita a una rete salentina incentrata sul concetto di sostenibilità. Il loro progetto va sotto il nome di #LuogoComune, selezionato tra le oltre 12000 azioni proposte durante la SERR dello scorso anno. Inizia da qui la candidatura per la categoria “associazioni ed enti non governativi” al Premio “MenoRifiuti” Europeo, che ha portato l’organizzazione leccese (assieme a LeMiradi49, Le‘nticchie, Vulcanicamente, Kiio Lab, The Hub Lecce e Ri-creando) a Roma e poi nella capitale belga. “Luogo Comune” è dal 2010 uno spazio reale di condivisione in cui si svolgono attività di laboratorio e buone pratiche contro ogni forma di spreco. L’azione 2015, in particolare, si è concentrata sul processo di dematerializzazione, redistribuendo oggetti in un “Bazar del Dono” e attraverso il riuso creativo di materiali e cibo.

Per quanto riguarda invece le “Mamme in Comune“, stiamo parlando di un comitato spontaneo che ha presentato il progetto “Differenziamoci“, arrivato in finale per la categoria “privati cittadini”. La delegazione  guidata dalla presidente Nerina Palazzolo, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Paternò e a Dusty, mediante varie iniziative ha puntato a sensibilizzare, in particolare i giovani, sull’importanza della diminuzione dei rifiuti solidi urbani. Hanno per esempio allestito isole ecologiche mobili, visitate dalle scolaresche, dove i cittadini potevano portare i loro rifiuti differenziati. Hanno inoltre allestito un mercatino per il baratto di oggetti.

azioni italiane serr 2015

Si segnala da ultimo il riconoscimento ottenuto dall’Istituto Comprensivo “Monteggia” di Laveno Mombello, nella categoria dedicata alle scuole. Dal 23 al 29 novembre del 2015 alunni, insegnanti e genitori hanno unito le forze per realizzare un’azione denominata “L’essenziale non pesa… ed è invisibile agli occhi”. In concreto i protagonisti dell’iniziativa hanno, ad esempio, condiviso la merenda durante l’intervallo, allo scopo di limitare le confezioni di scarto; oppure hanno organizzato un servizio di carpooling per ridurre le emissioni CO2 delle automobili. A Natale hanno poi fabbricato oggetti con materiale di riciclo. Il verdetto degli #EWWRAwards2015 è stato pronunciato durante la conferenza internazionale dal titolo “Economia circolare in pratica: Ripensare la nostra produzione e i modelli di consumo“. Per info: www.menorifiuti.org.

Fabio Dellavalle

Condividi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *